logo-rete.jpg

 

Animali: Esperienza da incubo per una cittadina italiana residente in Svizzera cui è stato soppresso il cane per non aver pagato una tassa di 38 euro. Codici: presenteremo esposto alla Procura della Repubblica.

Le autorità municipali di Reconvillier, citta della Svizzera, sono state incaricate dal primo cittadino, di  rintracciare i proprietari di cani, evasori della relativa tassa di possesso. Fin qui tutto sembrerebbe in linea con una buona politica di contrasto dell’evasione, se non fosse che i suddetti agenti, hanno il compito di sequestrare tali animali e decretarne l’abbattimento.
La signora Marilena Iannotta, ha spiegato agli agenti municipali,  di essersi semplicemente scordata di pagare i 50 franchi svizzeri (circa 38 euro) e ha  supplicato  gli agenti di poter versare quanto dovuto in contanti.
Niente da fare, gli ispettori  hanno portato via l'animale e lo hanno consegnato ai veterinari comunali che hanno provveduto alla immediata soppressione dell’animale.
“Sembra un film dell’orrore”, dichiara Valentina Coppola, responsabile Ambiente del CODICI,” delle persone si presentano alla tua porta e ti prendono il cane per ucciderlo, e tutto perchè non hai pagato una tassa. Questa modalità va contro i più elementari principi civili e va fermata immediatamente”.
Il sindaco di Reconvillier, Flavio Torti ha spiegato che quella riguardante il possesso dei  cani è tra le tasse più evase  ed è per questo che ha escluso possibili ripensamenti e ammorbidimenti della linea anti-evasori: “Non faremo dietrofront, sarebbe come dare ragione agli evasori“.
Il CODICI, con le parole dell’avvocato Carmine Laurenzano annuncia che presenterà esposto alla Procura della Repubblica di Roma.”Se non riusciremo ad ottenere una  condanna per questo sindaco in Svizzera, che almeno non gli venga consentito di mettere piede nel nostro paese”.

Occorre essere registrati per poter commentare

Commenti   

Nunzio De Pinto
# Nunzio De Pinto 2011-02-11 12:32
In un qualsiasi paese del mondo, anche africano o asiatico, al trasgressore viene concesso un ragionevole tempo per mettersi in regola con la tassa evasa e di portare alle autorità competenti la ricevuta del pagamento effettuato. Cosa succederebbe se, ad esempio, vengono a casa mia ed io non pagato il canone Rai ? Mi sequestrano tutti i televisori e seduta stante me li distruggono ? Suvvia Signor Torti, lei, mi scusi il bisticcio di parole, farebbe un torto alla sua intelligenza se volesse portare avanti la linea della fermezza estrema. Non è di sceriffi che il mondo ha bisogno, ma di persone sagge che facciano rispettare le leggi con fermezza ma senza per questo ammazzare nessun essere animale. Spero che la sua linea intransigente non venga applicata alla lettera anche nei confronti degli esseri umani. Come vede, se mi sono permesso di dirle queste cose è perché anche io sono possessore di un pastore tedesco, in regola, naturalmente, A proposito, mi tolga una curiosità: se i vigili vedono un cane fare "la pupù" per terra ed il padrone non la raccoglie cosa fa ? Non oso nemmeno immaginarlo. Meno male che la cittadina di Reconvillier non è tra le mie mete preferite. E meno male che non è il sindaco della città di Napoli, chissà cosa farebbe ai napoletani che portano il sacchetto della spazzatura in strada ma non per colpa loro.
Cordialmente la saluto,
Nunzio De Pinto
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana (di cui vado estremamente fiero) non so lei di che nazionalità sia.