Le Class Action

Le Class Action (2)

Scandalo diamanti da investimento Multa dell'Antitrust per 15 mln di euro a 4 banche e 2 società Codici lancia class action: scopri come aderire

Scandalo diamanti da investimento Multa dell'Antitrust per 15 mln di euro a 4 banche e 2 società Codici lancia class action: scopri come aderire

Aderisci alla class action: scarica il Modulo_diamanti.doc in allegato e invialo a segreteria.sportello@codici.org

A seguito dell'istruttoria avviata dall'Antitrust, le società Intemarket Diamond Business (IDB) e Diamond Private Investment (DPI) sono state sanzionate per 15,35 milioni di euro, insieme a Unicredit e Banco BPM (per IDB) e Intesa Sanpaolo e MPS (per DPI), istituti con cui operavano.


Il motivo della sanzione è quella di aver offerto ai consumatori diamanti da investimento in maniera ingannevole e omissiva.

Le società diffondevano attraverso il sito internet e il materiale promozionale informazioni ingannevoli, inducendo i consumatori all'acquisto di questa tipologia di prodotti ad un prezzo totalmente inconveniente.
I prezzi di vendita liberamente determinati dai professionisti erano in realtà superiori, e di molto, rispetto al costo di acquisto della pietra e ai benchmark internazionali di riferimento (IDEX e Rapoport).

L'Antitrust ha inoltre accertato che gli istituti di credito che operavano con queste società, inducevano i risparmiatori a diversificare i propri investimenti acquistando diamanti come bene di rifugio.
Il ruolo degli istituti bancari ha facilitato l'acquisto da parte dei consumatori che, seguendo quanto suggeriva il personale bancario, hanno ritenuto credibili le informazioni proposte dalle due società di investimento. Il consumatore, fidandosi e affidandosi ai consigli della propria banca, ha acquistato senza accertarsi ulteriormente.

Sia le due società che gli istituti bancari, hanno violato ogni norma a tutela del consumatore, traendolo in inganno, omettendo informazioni fondamentali e proponendo prezzi di vendita superiori al prezzo di mercato.

Codici, per tali ragioni, lancia una class action, affinché tutti i risparmiatori che, fidandosi, hanno investito in queste società, possano essere risarcite e, finalmente, tutelate. 

Tutti i consumatori potranno scaricare il Modulo_diamanti.doc  in allegato e inviarlo all'indirizzo e-mail segreteria.sportello@codici.org

Codici resta a disposizione per ulteriori informazioni al num. 065571996.

Leggi tutto...
AZIONE COLLETTIVA   EX ART. 140 BIS CODICE DEL CONSUMO    CONTRO    SERVIZIO IDRICO INTEGRATO S.c.p.a

AZIONE COLLETTIVA EX ART. 140 BIS CODICE DEL CONSUMO CONTRO SERVIZIO IDRICO INTEGRATO S.c.p.a

 

Con Ordinanza del 29/04/2017 il Sindaco di Terni ha disposto il divieto totale di utilizzo per acque destinate al consumo umano, destinate per la preparazione dei cibi e bevande e per gli altri usi domestici e dalle imprese di qualunque genere per la somministrazione all’utenza, in conseguenza dei rilievi effettuati dalla USL Umbria 2 che hanno accertato la non-conformità dell’acqua ai paramentri di legge. Il divieto ha coinvolto le zone di Borgo Rivo, Campitello, Gabelletta, Acquavogliera, Cesi, Campomaggiore e Condotto del Comune di Terni

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS