5xmille (1).png

Tariffe Idriche Acea: tutto da rifare. Ora Class Action contro una delle peggiori gestioni del SSI

acea2

Il Tribunale di Tivoli accoglie il ricorso del Codici e  del Comitato Acqua Pubblica di Fonte Nuova

Con sentenza depositata il 9 giugno ’14 , il Tribunale di Tivoli , su ricorso del CODICI e del Comitato Acqua Pubblica di Fonte Nuova  che difendeva  una serie di cittadini che lamentavano tariffe troppo alte per un servizio idrico che non funzionava , ha accolto le domande riconoscendo che la prescrizione delle bollette emesse prima del 2004 e soprattutto “ l’illegittimità della contabilizzazione degli importi dovuti relativamente alla tariffazione eseguita sulla base del provvedimento n. 4 del 10.12.2002 emesso dalla conferenza dei sindaci dell’autorità d’ambito Lazio centrale – Roma “.

In pratica tutto da rifare: dovranno essere riconteggiate tutte le bollette emesse fino alla data dell’1.1.2012 quando è entrato in vigore il nuovo metodo tariffario anche in ATO 2.  Si tratta di un colpo durissimo che investirà 73 COMUNI TRA CUI ROMA per circa 3.500.000 DI UTENTI SERVITI e tutto per colpa di una gestione arrogante e miope.

Prima di arrivare a questa clamorosa sentenza , per decine di volte abbiamo tentato una via ragionevole di mediazione tra i cittadini di Fonte Nuova , la piccola località da cui è partita la riscossa di tutti i cittadini, ricevendo sempre risposte arroganti e, come se non bastasse, ACEA cercava di estorcere le somme non dovute con le minacce di interruzioni del servizio idrico. Un comportamento inaccettabile !

La gestione di ACEA del SII è pesantemente carente e il CODICI è più volte intervenuto segnalando le gravi disfunzioni su quella che dovrebbe essere una azienda modello del Comune, invece è diventato il solito luogo di occupazione della politica .

Per dare la misura dell’inefficienza di questa azienda basta rilevare che su 112 comuni che dovrebbero far parte della gestione , solo 73 sono stati acquisiti , con la spudorata complicità della Regione che continua a manomettere le leggi per salvare una gestione catastrofica del Servizio Idrico Integrato nella nostra regione ( l’ultima legge è stata impugnata dal Governo per incostituzionalità) . Dalla sentenza nasce l’obbligo di ricalcolare le bollette e di espungere la quota di depurazione per i comuni non serviti. 

Il CODICI in questi anni ha maturato una profonda sfiducia nei vertici dell’azienda al punto di promuovere azioni pilota come quella odierna ed in conseguenza di tale decisione l’associazione annuncia l’avvio di una class action contro ACEA per il ricalco e  la restituzione degli importi dovuti relativamente alla tariffazione eseguita sulla base del provvedimento n. 4 del 10.12.2002 emesso dalla conferenza dei sindaci dell’autorità d’ambito Lazio centrale – Roma “.

DI SEGUITO L'ELENCO DEI COMUNI E LE DATE DA CUI DOVRANNO ESSERE RICONTEGGIATI GLI IMPORTI  

1) Roma 1° gennaio 2003

2) Fiumicino 1° gennaio 2003

3) Tivoli 1° gennaio 2003

4) Guidonia Montecelio 1° gennaio 2003

5) Monterotondo 1° gennaio 2003

6) Grottaferrata 5 maggio 2003

7) Ciampino – utenze comunali 10 luglio 2003

8) Ciampino Consorzio La Barbuta 10 luglio 2003

9) Castel Madama 1° maggio 2004

10) Mentana 7 giugno 2004

11) Fonte Nuova 1° luglio 2004

12) Marcellina 1° luglio 2004

13) San Gregorio da Sassola 1° agosto 2004

14) Ciciliano 1°settembre 2004

15) Albano Laziale 1° gennaio 2005

16) Montelanico 1° gennaio 2005

17) Pisoniano 1° gennaio 2005

18) Rocca Santo Stefano 1° gennaio 2005

19) Casape 1° febbraio 2005

20) Carpineto Romano 1° aprile 2005

21) Affile 1° luglio 2005

22) Sambuci 1° luglio 2005

23) Arcinazzo Romano 18 luglio 2005

24) Gavignano 1° agosto 2005

25) Gorga 1° agosto 2005

26) Cervara di Roma 1° ottobre 2005

27) Subiaco 1° dicembre 2005

28) Castel Gandolfo 1° dicembre 2005

29) Vicovaro 1° gennaio 2006

30) Artena 1° gennaio 2006

31) Trevignano Romano 1° gennaio 2006

32) Santa Marinella 1° gennaio 2006

33) Valle Martella (Zagarolo) 1°febbraio 2006

34) Fiano Romano 15 febbraio 2006

35) Frascati 1° marzo 2006

36) Montecompatri 1° marzo 2006

37) Monte Porzio Catone 1° marzo 2006

38) Rocca Priora (idrico) 1° marzo 2006

39) Colonna (idrico) 1° marzo 2006

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

40) San Cesareo(idrico) 1° marzo 2006

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

41) Zagarolo(idrico) 1° marzo 2006

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

42) Palestrina(idrico) 1° marzo 2006

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

43) Jenne 1° marzo 2006

44) Nemi(idrico) 3 aprile 2006

(fognatura e depurazione) 2 novembre 2006

45) Vejano 3 aprile 2006

46) Pomezia

(fognatura e depurazione) 1 maggio 2006

47) Segni 2 maggio 2006

48) Saracinesco 2 maggio 2006

49) Lariano 2 maggio 2006

50) Lanuvio 2 maggio 2006

51) Sacrofano 16 maggio 2006

52) Nazzano 1° giugno 2006

53) Sant’Oreste 1° giugno 2006

54) Tolfa 1° luglio 2006

55) Allumiere 1° luglio 2006

56) Castelnuovo di Porto 1° luglio 2006

57) Genzano di Roma 2 novembre 2006

58) Velletri 16 novembre 2006

59) Cave(idrico) 16 novembre 2006

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

60) Bellegra 1°gennaio 2007

61) Capranica Prenestina

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

62) Castel San Pietro Romano 1°gennaio 2007

63) Gallicano nel Lazio 1°gennaio 2007

64) Olevano Romano

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

65) Roiate 1°gennaio 2007

66) San Vito Romano 1°gennaio 2007

67) Rocca di Cave(idrico) 1°marzo 2007

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

68) Poli(idrico) 2 aprile 2007

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

69) Genazzano(idrico) 1°luglio 2007

(fognatura e depurazione) 1°gennaio 2007

70) Filacciano 1°gennaio 2007

71) Ariccia 1°gennaio 2007

72) Riano 16 maggio 2007

73) Torrita Tiberina 1°luglio 2007

74) Marino 1°settembre 2007

75) Ponzano Romano 1°ottobre 2007

76) Oriolo Romano 1°ottobre 2007

77) Cerveteri 1°febbraio 2008

78) San Polo dei Cavalieri 5 maggio 2008

79) Subdistributori

80) Subdistributori ex Consorzio Simbrivio

81) Formello 1°luglio 2009

Occorre essere registrati per poter commentare