logo-rete.jpg

 

Riconoscimenti CODICI 2015: piatti rotti a Befera e Ruffolo

 

L’Associazione assegna due menzioni speciali al presidente di vigilanza Eni e all’avvocato che in tv si mostra dalla parte dei consumatori ma in tribunale difende le grandi aziende. Riconosciuto invece l’impegno di personalità del mondo accademico, imprenditoriale e dell’informazione 

 

 

Roma, 14 maggio 2015 – A conclusione del suo Secondo Congresso Nazionale, in programma il 15 maggio presso la sede del CNEL, l’Associazione CODICI assegna dei riconoscimenti a personaggi che hanno contribuito a rafforzare il rapporto con i consumatori attraverso la loro attività svolta nel settore accademico, imprenditoriale e dell’informazione.

L’associazione conferirà una menzione di merito a: il Prof. Antonio Spadafora, docente dell’Università di Roma Tre, le giornaliste, Rossella Santilli del TG3 Regione Lazio e Elena Carbonari di Rai Isoradio, Mauro Ugolini, responsabile delle relazioni con le associazioni dei consumatori di Intesa San Paolo, e Laura Colombo, responsabile delle relazioni enti associativi di A2A.  

A tutti loro, CODICI donerà un piatto commemorativo, in ceramica di Vietri.

 

Chi invece riceverà solo i “cocci” sarà Attilio Befera e Ugo Ruffolo.

Il primo, Befera, oggi è presidente di vigilanza dell’Eni ma per anni è stato a capo della Agenzia delle Entrate.

 

“Da Sheriffo di NON-ti-inngann a Sindaco del cane a sei zampe, – si legge nelle motivazioni - il percorso dalla riscossione tributi alla verifica degli scontrini dei carburanti è stato breve per il sindacalista più noto per i blitz a Cortina che per i tributi effettivamente recuperati. E’ stato il simbolo dell’accanimento dello Stato nei confronti del consumatore. Un esempio da ricordare e non seguire mai più”.

 

Il secondo, Ruffolo, è autore di numerosi saggi sul consumatore.

“Nella vita professionale – si legge - è aperto a forti contraddizioni: tutelare il consumatore sul grande schermo e difendere i grandi operatori nei tribunali”.

 

La consegna dei piatti commemorativi – compresi quelli rotti - avverrà la sera del 15 maggio 2015 durante la cena di gala presso il Gran Teatro a partire dalle ore 20.00.

 

 

 

 

Occorre essere registrati per poter commentare