logo-rete.jpg

 

Ilenia

Ilenia

URL del sito web:

Problemi di bollette pazze nel Comune di Taurianova. L’associazione Codici interviene.

LAUREANA DI BORRELLO. In questi ultimi giorni all’associazione Codici, Centro per i Diritti del Cittadino, iscritta  a livello nazionale presso il  CNCU e alla Regione Calabria presso l’Assessorato alle Attività produttive, stanno pervenendo segnalazioni di bollette pazze nel Comune di Taurianova inerenti il sistema idrico. Da quanto segnalato, i cittadini stanno ricevendo fatture alquanto elevate senza alcun dettaglio delle relative spese; si ricorda che il Comune citato è stato per un certo periodo a gestione commissariale. Il Segretario Regionale di Codici, Giuseppe Salamone, commenta: “ In qualità di associazione a tutela del consumatore chiediamo al Comune di voler sospendere le fatturazioni e di fare chiarezza sulle stesse, provvedendo a descrivere in fattura il dettaglio di ogni singola spesa. I cittadini devono segnalare il problema, affinchè si possa provvedere  alla risoluzione”.

 

L’associazione Codici “Indignata” per la tragedia avvenuta all’ospedale Riuniti di Reggio Calabria

LAUREANA DI BORRELLO. In questi ultimi giorni il territorio calabrese è stato vittima di una notizia eclatante,risultato di varie indagini da parte degli organi competenti. I reati contestati ad undici sanitari della struttura, nei reparti di Ostetricia e Ginecologia e di Anestesia sono: falso ideologico e materiale,soppressione, distruzione e occultamento di atti veri,aborti senza consenso e neonati morti. Si parlerebbe di un sistema di copertura per evitare di incorrere nelle conseguenti responsabilità medico-giudiziarie. Il Segretario Regionale di Codici,Giuseppe Salamone, commenta:”Quello che sta accadendo è segno che il sistema sanitario è in uno stato di costante degrado. L’eventuale approvazione del ddl#salvamedici non riconoscerebbe alcuna responsabilità medica in casi analoghi. In qualità di associazione a tutela dei diritti del cittadino-consumatore, vogliamo che venga fatta chiarezza per evitare che si possano ripetere eventi simili”. L’associazione Codici già da anni sta portando avanti la campagna “Indigniamoci”; oggi “indigniamoci” è un osservatorio sui casi di malasanità causati dalla negligenza degli operatori del sistema nazionale che ha portato alla luce diffusi errori medici nel territorio nazionale.

 

L’associazione Codici in conferenza stampa a Crotone per l’anticipazione del corso sui bonus energia e gas.

CROTONE.  Mercoledì alle ore 16:00 presso il CSV di Crotone sito in via Roma, l’associazione Codici sarà in conferenza stampa per anticipare il corso sui bonus energia e gas che si terrà giorno 18 Marzo alle ore 17:00 presso il CSV di Crotone. Lo scopo è quello di contribuire a diffondere le informazioni sull’accesso al bonus mediante la formazione mirata di operatori locali di istituzioni, enti e organizzazioni senza fini di lucro che operano con finalità socio-assistenziali e che, in ragione dell’attività svolta,siano in grado di svolgere un ruolo di propagazione mirata dell’informazione in merito al regime dei bonus da parte dei potenziali beneficiari.

 

L’Osservatorio per la sicurezza stradale dell’associazione Codici: “immediato intervento delle autorità competenti”

 

LAUREANA DI BORRELLO.  Ormai mancano pochi giorni alla chiusura della galleria della Limina per lavori di manutenzione. L’Osservatorio per la sicurezza stradale della SS 106 Jonica dell’associazione Codici, in collaborazione con l’associazione Stefania Sità, con la quale è stato recentemente firmato un protocollo di intesa, sostiene che la chiusura della galleria sarebbe l’occasione per mettere il tratto in sicurezza. L’Osservatorio chiede alla Prefettura di voler mettere in sicurezza i percorsi alternativi che gli utenti dovranno  percorrere durante i lavori, al fine di evitare spiacevoli situazioni. Il Segretario Regionale di Codici, Giuseppe Salamone, afferma:« Visti i lavori che si andranno a fare in questi tre mesi di chiusura della galleria, sarebbe il momento giusto per mettere il tratto in sicurezza, intervenendo su barriere di contenimento e manto stradale.  Ci rivolgiamo, quindi, alle autorità competenti affinchè possano intervenire  in questo ambito garantendo la sicurezza stradale».

 

Sottoscrivi questo feed RSS