5xmille (1).png

Campagna Piaghe da decubito: 88 % degli anziani ospedalizzati over 65 sono vittime di questo grave atto di malasanità Contro il degrado della sanità CODICI rilancia la campagna contro le piaghe da decubito nelle strutture sanitarie

Il problema delle piaghe da decubito è uno dei grandi mali dell’assistenza ospedaliera.

Pur conosciute e note per la loro pericolosità sulla salute della persona, in quanto il problema si pone soprattutto per soggetti allettati o privi di conoscenza e quindi in situazione di spiccata debolezza, si approvano protocolli di buone pratiche cliniche che non si applicano.

Da tempo, l’Associazione CODICI ha intrapreso questa lunga battaglia di civiltà contro l’incuria dei dirigenti ospedalieri, che ignorano il problema perché impuniti sino ad ora. 

La sentenza del Tribunale di Milano contro l’ospedale Niguarda, prima sezione civile, ribalta l’attuale situazione aprendo la strada a tutte le vittime di cattiva assistenza che hanno visto formarsi piaghe da decubito sui propri cari. 

Sono anni che il CODICI denuncia la scarsa qualità assistenziale erogata dall’ospedale Niguarda ed ha intrapreso diverse iniziative per verificare le segnalazioni dei pazienti indignati che lamentavano una scarsa assistenza. Fin dal 2009, quando fu costretto a chiedere l’intervento del TAR per conoscere se e quali procedure l’Ospedale adottasse per l’assistenza alle persone allettate croniche e non autosufficienti. 

L’Associazione CODICI ha avviato dallo scorso anno una campagna di informazione, assistenza e tutela del cittadino contro la cattiva assistenza ospedaliera. 

Nell’ambito di questa campagna numerose persone si sono rivolte a CODICI per vedersi tutelare il loro diritto alla salute.

Il problema delle piaghe da decubito nei malati ospedalizzati è una vera “piaga” dell’assistenza sanitaria - dichiara Ivano Giacomelli - Segretario Nazionale CODICI, e deve essere combattuta con forza e senza tentennamenti. Se compaiono significa che ci troviamo di fronte ad una pessima assistenza sanitaria. Le piaghe da decubito sono un problema ad alto impatto sociale: le previsioni dicono che 1 adulto anziano su 4 soffrirà di ulcere da pressione.

Meno autosufficiente è la persona malata, più è elevato il rischio di lesioni da decubito, più gravi sono le ulcere che si determinano, e più difficile è la guarigione. Una nostra indagine sui nosocomi romani ha rilevato che l’incidenza delle piaghe da decubito sui malati ospedalizzati è circa del 21.5%.

Le piaghe da decubito non sono una patologia, ma una condizione che insorge in pazienti ospedalizzati ai quali non viene data la dovuta assistenza.

Quello che deve essere combattuto è l’indifferenza delle strutture sanitarie di fronte a questo grave problema e l’ignoranza di chi dovrebbe occuparsi di assistere il malato e non lo fa. La difficoltà di riconoscere la responsabilità e la mancanza di norme sanzionatorie specifiche, ha permesso che si creasse una diffusa impunità che, oggi è venuta meno con la sentenza del Tribunale di Milano.

 

 

Occorre essere registrati per poter commentare