logo-rete.jpg

 

IL GIOCO DELL’OCA DEGLI ASSICURATI

Dopo aver approfittato dell’offerta “compri un’auto nuova, avrai in omaggio la polizza assicurativa”, ora gli automobilisti si ritrovano sbalzati all’ultima classe

 




Roma 28 aprile 2015 – Sono tanti gli italiani che l’anno scorso hanno approfittato dell’offerta del genere “compra un’auto nuova, ti regaliamo la polizza assicurativa”. Per loro, circa 13 mila, a distanza di 12 mesi, le società di assicurazione hanno in serbo il ritorno alla 18esima classe, ovvero, l’ultima, con il premio più basso e soprattutto la cancellazione di tutta la loro esperienza assicurativa passata.

“Di sicuro si tratta di un’amara sorpresa quella preparata dalle compagnie assicurative ai clienti che a giudizio dell’Associazione ha dei profili di illegittimità – commentano Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale CODICI e Luigi Gabriele, Responsabile Affari Istituzionali -. Ci riserviamo perciò di precedere con un’azione legale e non escludiamo di lanciare una class action”

“Sul caso della promozione fatta dalla Mercedes per vendere le Smart con in regalo l’assicurazione, CODICI ha già fatto una denuncia all’Antitrust che ha multato la casa automobilistica con una sanzione di oltre 200mila euro per pratica commerciale scorretta”.

“Nel frattempo, invitiamo tutti coloro abbiano contratto la polizza di questo tipo di segnalare il proprio caso allo sportello legale di CODICI o tramite mail segreteria.sportello@codici.org o al numero 06 5571996”.

Leggi tutto...

Assicurazioni, poca chiarezza sull’obbligatorietà al momento della stipula del mutuo. Con il protocollo Codici-Assofin più informazioni ai consumatori e meno irregolarità

contratto2

Codici invita i consumatori a segnalare all’Associazione le eventuali irregolarità riscontrate

La trasparenza deve essere il principio che ispira qualsiasi transazione commerciale ed è proprio la giusta erogazione delle informazioni a garantire che tale trasparenza venga soddisfatta. Ma non sempre, purtroppo, il consumatore si trova in una simile situazione, lamentando una importante mancanza di chiarezza nelle informazioni chieste agli operatori. Proprio per questo è nato il protocollo Codici-Assofin, volto ad accrescere le tutele dei cittadini soprattutto nell’ambito di prodotti e servizi offerti dalle banche e dagli intermediari finanziari.

Sono emersi, infatti, numerosi casi in cui le banche, al momento della stipula di un mutuo o di un finanziamento, presentano come obbligatorie assicurazioni che in realtà sono facoltative. Ma per legge l’unico dovere è la garanzia contro incendio e scoppio! Tutte le altre, quindi sono del tutto opzionali.

Il protocollo firmato da Codici, insieme ad altre associazioni consumatori, si pone proprio il fine di promuovere le buone pratiche nell'offerta ai consumatori di coperture assicurative facoltative ramo vita o miste accessorie ai finanziamenti. Un elemento importante di novità è l’impegno dei 60 giorni per far recedere il consumatore, un importante impegno del mercato, ma che comunque non toglie l’importante obbligo delle banche di una corretta informazione al consumatore.

Codici ricorda a tutti i consumatori ai quali vengono presentate assicurazioni obbligatorie, che non sono quelle contro incendio e scoppio, di segnalare l’accaduto all’Associazione, da oggi impegnata ancora più concretamente nel rispetto della trasparenza delle informazioni nell’erogazione di mutui e finanziamenti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS